Continua e si rafforza l’intervento del GUS nelle zone colpite dal sisma

MACERATA – Dopo due mesi si riparte drammaticamente da zero. Il terremoto di mercoledì 26 ottobre ha riavvolto il nastro e riportato le lancette dell’orologio direttamente a fine agosto.
Il Gus Gruppo Umana Solidarietà, già attivo immediatamente dopo le prime scosse, potenzia la sua presenza con personale dedicato all’assistenza e al sostegno della popolazione nelle zone terremotate, da Arquata del Tronto ai comuni dell’Alto maceratese, colpiti mercoledì scorso in modo ancora più violento.
Due le linee di intervento: da una parte sarà rafforzata l’attività dei Centri di ascolto, fissi e mobili, già operativi su tutto il territorio interessato dal sisma, in collaborazione

Clicca qui per leggere la news da Il Mascalzone.it